Zum Inhalt springen

Il giro del mondo in camper con Airtronic e Hydronic

 

10.09.2016 – Fabian Lentsch, sciatore freerider e alpinista austriaco, ha scelto Eberspächer per affrontare con il suo camper autocostruito le temperature più estreme in giro per il mondo. L’ultima avventura: dall’Austria al Kirghizistan e ritorno per sciare sulle cime più affascinanti del Medio Oriente.

I sistemi di riscaldamento autonomi di Eberspächer accompagnano lo sciatore freerider austriaco Fabian Lentsch alla ricerca di distese nevose inviolate: un viaggio intercontinentale attraverso i Balcani, la Turchia, le montagne del Caucaso in Russia, la Georgia, l’Armenia, l’Azerbaijan e l’Iran. Per praticare in libertà la propria disciplina negli scenari più remoti e incontaminati del pianeta, Fabian Lentsch, talento mondiale dello sci estremo, ha convertito ad uso abitativo un vecchio camion dei vigili del fuoco: un Mercedes Benz Laf 1113 B del 1983, con motore turbo da 5,7 litri e 168 cavalli di potenza. Con i propri sistemi di riscaldamento – un sistema ad aria Airtronic abbinato a un Hydronic ad acqua – Eberspächer gioca un ruolo da protagonista nella trasformazione.

“Un sistema di riscaldamento a gasolio è l'unica scelta possibile per chi come me vuole essere in grado di viaggiare in autonomia e senza assistenza attraverso le più remote regioni d'Europa e dell'Asia” spiega Fabian Lentsch “Ho scelto Eberspächer perché per i miei viaggi in condizioni estreme voglio solo gli equipaggiamenti più affidabili. Un altro fattore decisivo nella scelta è stata la garanzia di funzionamento anche sopra i 3500 metri di altitudine: insomma, per me Eberspächer era davvero l'unica scelta possibile”.

 

Per sopravvivere nei climi glaciali dei deserti di neve, Fabian Lentsch ha installato nell'unità abitativa del suo “Snowmads” un riscaldamento di tipo Airtronic D4 Plus. Dopo una giornata di sci, infatti, Airtronic D4 Plus è in grado di riscaldare velocemente la cellula e di mantenere costante la temperatura nonostante le sue grandi dimensioni. Il comando programmabile permette di riscaldare il veicolo in determinati orari e per una certa durata, preservando dal congelamento l’impianto idrico e le apparecchiature di bordo. Un sistema di preriscaldo è stato previsto anche per la cabina di guida e per il grosso motore Diesel: qui Fabian Lentsch ha scelto un sistema Hydronic M12 con kit da altitudine integrato. L'impiantistica è stata modificata, affiancando le condutture del gasolio a quelle dell'acqua in modo che il serbatoio del combustibile e le sue tubazioni siano a loro volta preriscaldate. Il riscaldatore garantisce l’immediato avviamento dell’anziano propulsore a ogni temperatura, e si rivela utile anche per ridurne l’usura e proteggerne l'integrità. Il sistema integrato di adeguamento della miscela aria combustibile all’altitudine garantisce una combustione ottimale anche a grandi altezze e in climi particolarmente rigidi. Oltre a uno specifico supporto per la pompa combustibile, progettato per garantire la silenziosità richiesta in un veicolo ricreazionale, Eberspächer ha installato anche il catalizzatore ossidante Oxicat per un funzionamento più silenzioso, efficiente ed ecostenibile del riscaldatore ad aria Airtronic.

“Nel 2016 abbiamo passato cinque mesi viaggiando dai Balcani alle montagne del Caucaso, dall'Iran alla Georgia, fermandoci ovunque trovassimo la neve ottimale per sciare” racconta Fabian “I riscaldatori hanno funzionato sempre perfettamente e in modo affidabile, fornendo un clima confortevole a bordo. Per il prossimo anno ho in programma di guidare il mio mezzo passando dalla Russia e dal Kazakhistan fino alla Kamchatka con ritorno attraverso Cina e Mongolia. E dopo l'Europa e l'Asia affronteremo l'avventura Panamericana, dalle montagne dell'Alaska a quelle della Patagonia”.