Zum Inhalt springen

AIRTRONIC Con Michele Zambelli per OSTAR 2017

Michele Zambelli, velista forlivese di caratura internazionale, parteciperà alla Ostar 2017, in partenza il 29 maggio da Plymouth, a bordo del Class 950 “Tenace”, ribattezzato Illumia 12. Ostar è un nome che, nel mondo della vela, mette grande soggezione. La più antica regata per navigatori solitari, nata nel 1960, si disputa ogni 4 anni tra Plymouth (UK) e Newport (USA). Le durissime 2.850 miglia della Ostar, sulla rotta del Titanic, sono caratterizzate da temperature polari, pericolose e gelide tempeste e immancabili incontri con gli iceberg. Una navigazione che porta al limite la resistenza fisica e psicologica degli equipaggi, un grande campo di prova per materiali e sistemi di bordo. Per affrontare, tra le altre, anche la sfida del freddo che la Ostar lancia ai velisti, Michele ha voluto installare, a bordo della “Tenace” Illumia 12, il riscaldatore compatto Eberspaecher Airtronic D2. “Illumia 12 è pronta per l’Oceano e per questa sfida” - dice Michele Zambelli - “Ho dovuto lavorare molto per preparare la barca all’Atlantico e renderla confortevole per una navigazione difficile come la Ostar e grazie alla collaborazione con partner tecnici come Eberspaecher, siamo arrivati all’assetto oceanico”. Airtronic D2 riscalda e distribuisce l'aria negli ambienti con un impianto di canalizzazione studiato su misura in base alle esigenze della singola imbarcazione. Prelevando l’aria dall’esterno garantisce, oltre al comfort termico, un costante ricambio riducendo l’umidità in cabina. Grazie alla semplicità di installazione, Airtronic D2 è il riscaldatore ideale per un'applicazione in retrofit. I vantaggi che provengono dall'utilizzo di un sistema Airtronic sono: minimi consumi elettrici e di combustibile, controllo digitale della temperatura, combinazione tra comfort termico e ricambio d‘aria, funzione ventilazione per le giornate calde, installazione semplice ed economica. Il sistema è, inoltre, certificato per l'installazione in prossimità di sostanze pericolose. Michele Zambelli nasce nel 1990 e soltanto 15enne già supera l'orizzonte raggiungendo le coste croata. Da quel momento Michele comincia a sognare di diventare un navigatore transoceanico. Ancora giovanissimo, a 19 anni, attraversa l'Atlantico in direzione del Brasile come marinaio di una barca francese e matura il proprio definitivo obiettivo personale: non solo attraverserà di nuovo l'Oceano ma lo farà in solitaria.